Torna alla Home
L'Azienda  : :  I Vini  : :  Arte & Cultura  : :  Camere  : :  Download

“Ci capiti dentro per caso e ti accorgi subito che stai respirando un’aria insolita, diversa. Succede sempre, la prima volta nelle Langhe, […] crogiolo di cultura, un continente di pensiero, di gesti, di vite vissute, di memorie storiche che, nella considerazione generale, ha assunto la fisionomia del mito. Per avvicinarla davvero bisogna percorrerla a piedi, la Langa, salirla, calpestarne la polvere, respirarne le nebbie. Camminare ai margini delle cascine, senza fretta. Percorrere i crinali più alti nelle giornate di cielo terso, di paese in paese.” (Meridiani, Anno XVI, n. 122)

Langhe dal francese langue, ovvero lingua. Lingue di terra, per le forme morbide e arrotondate delle colline. Gran parte della superficie collinare è vitata. Il terreno calcareo e argilloso è infatti vocato alla coltivazione della vite. Si tratta di terreni diversi da collina a collina, da versante a versante, e che fanno sì che da ciascuna vigna venga prodotto un vino differente, dalla personalità distinta, unica.
Tutti i vini piemontesi sono DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) oppure DOC (Denominazione di Origine Controllata). Le aziende vitivinicole sono generalmente di piccole dimensioni e a conduzione familiare, cantine che appartengono alle medesime famiglie da generazioni.
Nelle Langhe distinguiamo un’area circoscritta di undici comuni. È la zona di origine del Barolo, sul lato destro del fiume Tanaro. 1715 ettari registrati con 1163 aziende. La Morra è il più importante degli undici: qui si produce infatti un terzo della produzione totale di Barolo.

AREA DEL BAROLO
1-Verduno 2-La Morra 3-Barolo 4-Novello
5-Monforte d'Alba 6-Serralunga d'Alba
7-Castiglione Falletto 8-Diano d'Alba
9-Grinzane Cavour 10-Roddi 11-Cherasco

Strada del Barolo

Home
Distribuzione

Contatti
Link
Download
Newsletter